IL SAN SALVATORE CADE IN CASA DEL FANALINO CARUGATE

Share

Scarsa collaborazione e basse percentuali al tiro alla base della sconfitta

Staico: “Poche idee in attacco e poca e voglia di aiutarsi”

 Selargius 2 novembre 2014

Veronica Dell'Olio (San Salvatore Selargius)Non c’è beffa perché le avversarie hanno meritato di vincere. Ma certamente la debacle in terra lombarda ha lasciato il segno. Le selargine hanno giocato punto a punto per 20’ ma davanti ai 40’ di difesa a zona del Carugate le difficoltà di un attacco privo di idee si sono evidenziate a dismisura. “Non siamo state capaci di trovare soluzioni insieme – il commento a freddo di Fabrizio Staico, tecnico del San Salvatore – le nostre avversarie ci hanno limitato nel gioco in transizione ma anche noi ci abbiamo messo del nostro con pessime percentuali al tiro”. La conferma arriva dai soli due punti messi assieme da Dita Rozenberga. “Non è solo lei a non aver girato – continua il coach – difensivamente non abbiamo dato quanto siamo soliti dare e abbiamo subito un’enormità di rimbalzi offensivi. Quando il bilancio palle perse-recuperate sarà a favore delle seconde vedrete che la vittoria ne sarà la logica conseguenza”.

 CARUGATE – SAN SALVATORE SELARGIUS 62-51

Castel Carugate: Casartelli 10, Cagner, Stabile 14, De Gianni 3, Robustelli 1, Giunzioni 27, Cerizza ne, Frantini 3, Colombo 2, Minervino 2, Gastaldi ne.   Allenatore. Luigi Cesari

Basket San Salvatore: Rozenberga 2, De Pasquale 1, Lussu 14, Angius ne, Rosellini 16, Astero ne, Palmas , Tinti 2, Di Costanzo 11, Dell’Olio 5.   Allenatore. Fabrizio Staico

Arbitri: Ivan Battisacco e Fabrizio Suriano di Torino.

Parziali: 17-17;  35-34; 52-41;  62-51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.