UN OTTIMO SAN SALVATORE PIEGA IL CARUGATE

Share

Giallonere vittoriose per la prima volta sul parquet lombardo  

Staico: “Quattro ragazze in doppia cifra sono un’ottima risposta del gruppo”

 Selargius, 27 aprile 2015

Lucia Di Costanzo (San Salvatore Selargius)Quattro ragazze in doppia cifra (Di Costanzo addirittura in doppia doppia, con 18 punti e 12 rimbalzi) e una gran bella prova del gruppo. Il San Salvatore Selargius fa rientro da Castel Caugate con due punti inattesi frutto di una convincente vittoria. Per le selargine di Staico, orfane in extremis di Veronica Dell’Olio,  a contare più di tutto è stata probabilmente la leggerezza d’animo. Giocare con la testa sgombra da valutazioni di classifica ha permesso alla squadra di farsi apprezzare per il gioco gradevole e agonisticamente di qualità, costruito sulle rapide transizioni di una ritrovata Anna Lussu e sulle buone percentuali. Il punteggio finale, tuttavia, tradisce la reale dinamica di un match che è stato in equilibrio praticamente per tutti i 40′. Soltanto nel finale, infatti, il San Salvatore ha trovato la forza di allungare, mettendo la parola fine a un risultato che alla vigilia, pareva difficile da ipotizzare. “Le ragazze sono state encomiabili – dice un soddisfatto Fabrizio Staico – hanno messo in campo tutta la loro professionalità, cancellando in un colpo solo le perplessità da me manifestate alcune settimane fa”. Una vittoria che fa morale e che aiuta a chiudere con serenità una stagione costellata di alti e bassi. Le giallonere sono ora attese dall’ultimo impegno davanti al proprio pubblico, sabato 2 maggio con Viterbo. “Mi piacerebbe vedere sugli spalti tutti i nostri sostenitori – conclude il coach del Selargius – c’è da festeggiare insieme la conquista di un risultato positivo in un campionato difficile e particolarmente equilibrato”.

CARUGATE – SAN SALVATORE SELARGIUS 56-67

Castel Carugate: Casartelli 8, Cagner, Stabile 8, De Gianni 12, Robustelli 4, Giunzioni 6, L’Altrella ne, Frantini 12, Colombo 3, Minervino 3. All. Luigi Cesari.
San Salvatore: Rozenberga 18, De Pasquale 13, Lussu 12, Angius, Rosellini 6, Astero, Palmas, Di Costanzo 18, Dell’Olio ne, Cavallini ne. All. Fabrizio Staico.
Arbitri: Claudio Borrelli di Cercola (NA) e Dora Natale di Maddaloni (CE).

Parziali: 17-13; 36-33; 49-46.

659 Visite totali, nessuna visita odierna

TUTTE SULLA CORDA, NESSUNA ESCLUSA

Share

Le giallonere vogliono dimenticare Muggia centrando una vittoria a Carugate

Staico: “Sono sicuro della reazione del gruppo”

Selargius, 24 aprile 2015

Veronica Dell'Olio (San Salvatore Selargius)La sconfitta col fanalino di coda Muggia proprio non è andata giù. E con essa neppure la prestazione di un gruppo che ha ancora tanto da dimostrare. Il San Salvatore Selargius si rituffa in campionato con l’obbligo di continuare a fornire impegno e concentrazione. Non tanto ai fini della classifica, che vede le selargine già matematicamente salve, quanto per l’onore. La stagione non è infatti stata tra le più positive e chiudere con le braccia al cielo sarebbe la migliore medicina per ripartire. L’occasione di rivalsa è tra le più ghiotte. Domenica(ore 17) la formazione campidanese andrà infatti a far visita al Castel Carugate, sconfitto con appena tre lunghezze di vantaggio (69-66) nella gara giocata sul parquet di via Vienna. “Mi aspetto una grande risposta di temperamento da parte delle ragazze – dice il tecnico del San Salvatore Fabrizio Staico – in queste tre stagioni di serie A2  non ho mai sopportato vedere le attrici di un campionato così importante e difficile giocare con sufficienza”. Sulla partita Staico è lapidario. “A Carugate non abbiamo mai vinto e per noi le trasferte, che iniziano alle 5 del mattino, non sono mai facili. Mi aspetto comunque una gara punto a punto, da decidersi soltanto nel finale”.

635 Visite totali, nessuna visita odierna

SCONFITTA INDOLORE PER IL SAN SALVATORE

Share

Le giallonere, già matematicamente salve, scivolano in casa con Muggia

La delusione di Staico “Se avessi avuto ulteriori giovani da mettere in campo qualcuna l’avrei già mandata a casa””

Selargius, 21 aprile 2015

 

Sarà la già matematica salvezza o forse l’appagamento per un campionato sofferto e per certi versi complesso. In entrambi i casi la sconfitta lascia l’amaro in bocca. Il San Salvatore s’inchina, sul parquet di via Vienna, all’Interclub Muggia, fanalino di coda del girone F della poule retrocessione. La sconfitta, arrivata al termine di un match dai due volti, con un Selargius prima chiamato a inseguire poi a fare la partita senza successo, non sposta di una virgola l’esito finale del torneo. In virtù dell’anticipo giocato giovedì scorso tra Albino e Biassono, con conseguente sconfitta delle brianzole, la formazione di Staico sapeva infatti già prima di scendere in campo di aver centrato l’obiettivo-salvezza. “Non può essere una scusante – ha detto a fine gara un contrariato Fabrizio Staico – oggi le ragazze non avevano la giusta disponibilità mentale per comprendere come attaccare una zona messa in campo dalle avversarie per 40′. Non avevamo, certo, la pressione del risultato, ma in settimana si era detto che si doveva iniziare a costruire il futuro”. Dal tecnico del San Salvatore arriva poi la stilettata che serve a tenere vivo l’ambiente in qeusta parte finale del torneo. “Avessi avuto ulteriori giovani del vivaio da mettere in campo qualcuna delle ragazze, oggi completamente priva di agonismo, sarebbe già rientrata casa – ha continuato il coach – sono queste importanti indicazioni per costruire la squadra della nuova stagione”. La gara è stata ripresa dalle telecamere di www.directasport.it ed è già liberamente visionabile in rete.

SAN SALVATORE SELARGIUS – INTERCLUB MUGGIA 59-63

San Salvatore Selargius: Rozenberga 12, De Pasquale 11, Lussu 9, Angius, Rosellini 6, Astero, Palmas 5, Di Costanzo 5, Dell’Olio 11, Cavallini ne. All. Fabrizio Staico.  Querciambiente Muggia: Masic 18, Castelletto 9, Capolicchio 10, Pregarc ne, Puzzer ne, Zizola 12, Richter ne, Policastro 10, Rosin, Mezgec 4. All. Mauro Trani.

Arbitri: Alberto Morassutti di Sassari e Giulia Caravita di Ferrara.

Parziali: 15-20; 30-35; 47-45

595 Visite totali, nessuna visita odierna

SALVEZZA DIETRO L’ANGOLO PER IL SAN SALVATORE

Share

Giallonere impegnate domani (ore 18, via Vienna) col fanalino Muggia

Staico: “Ultimo sforzo, poi primi bilanci”

Selargius, 17 aprile 2015

Anna Lussu (San Salvatore Selargius)Due punti per chiudere anzitempo la stagione. E magari iniziare a comprendere cosa farne del futuro. Il San Salvatore Selargius si prepara alla quart’ultima fatica della stagione. Domani alle 18, in via Vienna, arriva l’Interclub Muggia. La gara assume importanza particolare perché una vittoria permetterebbe di chiudere col conforto della matematica salvezza la terza stagione di fila in serie A2. “Sarebbe il giusto coronamento di un stagione fatta di alti e bassi – dice Fabrizio Staico

,tecnico del San Salvatore – ma dico subito una cosa. Se dovessimo vincere chiedo già da adesso alle mie ragazze di continuare a spingere sull’acceleratore

fino al termine del torneo”. In effetti è proprio quando non ci sono obiettivi tangibili che viene fuori il reale attaccamento alla maglia. “E’ necessario da subito capire da parte di atlete (impegnate in campo) e società (dietro la scrivania) se ci sono i presupposti per le riconferme – prosegue il coach giallonero – perché soprattutto in questo periodo il futuro va programmato con anticipo e minuzia di particolari”. Tornando alla gara con Muggia, vinta abbastanza agevolmente all’andata, figurano non al top Rosellini e Lussu. Ragion per cui sarà più che plausibile un utilizzo più intenso delle seconde linee. “Voglio tutte sul pezzo – conclude Staico – per vincere e per chiudere con le braccia al cielo la stagione”. La gara sarà ripresa dalle telecamere di DirectaSport.it e trasmessa in differita a partire da lunedì 20 aprile.

585 Visite totali, nessuna visita odierna

VITTORIA E SECONDO POSTO PER IL SAN SALVATORE

Share

Giallonere vittoriose per 63-71 a Biassono dopo un overtime

Staico: “Successo che vale mezza salvezza, ora testa giusta e gambe al top”

Selargius, 13 aprile 2015

Veronica Dell'Olio (San Salvatore Selargius)Era stato detto gara fondamentale ma non decisiva. Si può aggiungere ben giocata e chiusa con la personalità di chi sa di valere. Biassono-Selargius, giocata sabato e vinta dalle selargine per 63-71 dopo un overtime, vale più di mezza salvezza. Con questi due punti la squadra di Fabrizio Staico vola infatti al secondo posto in classifica dietro Stabia e insieme ad Albino e Carugate. I dieci punti vogliono dire però, soprattutto, quattro lunghezze di vantaggio dalla penultima, proprio la formazione brianzola, che a questo punto dovrebbe interpretare un rush finale per evitare la piazza che obbliga ai playout. “In effetti i giochi sembrano abbastanza fatti – dice Fabrizio Staico – e per quanto ci riguarda abbiamo una serie di vantaggi negli scontri diretti che ci fanno ben considerare l’ipotesi di acciuffare la salvezza con qualche giornata d’anticipo”. A rientrare sulla gara di sabato, l’analisi pare delle più semplici. “Abbiamo disputato una buona gara ma ci siamo fatte riprendere dalle avversarie con un pizzico di ingenuità – spiega il tecnico del San Salvatore – in questa fase del torneo ci stà. Poi siamo venute fuori alla distanza, giocando con personalità la parte decisiva del match”. Lo scout evidenzia ancora una volta la gran prova di Rozemberga. ” E’ una giocatrice di valore e lei lo sa bene – conclude Staico – il suo potenziale aumenterà ancor di più quando riuscirà a dosare con maggiore costanza la sua forza all’interno del ritmo-gioco”.

BASKET FEMM. BIASSONO – SAN SALVATORE SELARGIUS 63-71 d1ts

Basket Femm. Biassono: Novati 11, Iasenza, Porro 17, Ottolina, De Ponti 2, Rossi 10, Colombo 6, Tibè, Giulietti 7, Gargantini 10. Allenatore. Stefano Fassina.

Basket San Salvatore: Rozenberga 26, De Pasquale 9, Lussu 8, Angius ne, Rosellini 10, Astero ne, Palmas, Di Costanzo 6, Dell’Olio 12, Cavallini ne. Allenatore. Fabrizio Staico.
Arbitri: Ettore Zanotti di Piacenza e Davide Ciregna di Travaco’ Siccomario (PV).
Parziali: 12-23; 31-35; 42-48; 58-58.

640 Visite totali, nessuna visita odierna

A BIASSONO SCONTRO FONDAMENTALE MA NON DECISIVO

Share

Le selargine (domani, ore 17) potrebbero mettere una firma indelebile sulla salvezza

Staico: “Gara che vale parecchio, per umore e classifica”

Selargius, 10 aprile 2015

Ada De Pasquale (San Salvatore Selargius)Viaggiare sul secondo gradino del podio ma non avere ancora certezze. E’ lo strano momento del San Salvatore Selargius. Le ragazze allenate da Fabrizio Staico hanno otto punti in classifica, ma in virtù dell’equilibrio del torneo, sono costrette a giocare col coltello tra i denti anche sul campo del Biassono (domani, 17), vicefanalino di coda del girone G ma a soli due punti di ritardo dalle campidanesi. “Non abbiamo avuto fortuna nel concentramento – ammette il tecnico del San Salvatore Selargius Fabrizio Staico – ma forse è giusto così. Se sarà salvezza è perché tutti l’avremo meritata”. Il prossimo avversario di Lussu e compagne, in difficoltà nella prima fase del campionato, arriva dalla sconfitta prepasquale sul campo di Viterbo ma anche da una bella prova di forza con Carugate. “E’ una squadra capace di guizzi improvvisi – continua Staico – ricordo, ad esempio, la gara dell’andata giocata in via Vienna. Furono capaci di mettere a segno sei triple nei primi sei tentativi. Poi la mia squadra comprese i rischi e iniziò ad arginare il buon momento delle avversarie”. Due punti sul parquet lombardo varrebbero comunque una buona dose di salvezza. “A quel punto mancherebbero appena quattro giornate e avremmo due vittorie di vantaggio più il favore degli scontri diretti – conclude il coach del San Salvatore – se non è una gara decisiva è certamente un confronto fondamentale.”

 

623 Visite totali, nessuna visita odierna