GARA DI SOLIDARIETA’ IN VIA VIENNA

Share

Le selargine, impegnate sabato col Carugate, dirotteranno tutte le attenzioni sull’amica di sempre Manuela Tinti

Durante la gara una postazione A.D.M.O accoglierà decine di volontari

Selargius, 25 febbraio 2015

Emanuela Tinti (San Salvatore Selargius)Caccia alla vittoria, per dare un deciso segnale al mondo baskettaro. L’inciso non è però questa volta legato a quanto succederà sul parquet di Vienna. Per una volta, infatti, tutte le attenzioni del sodalizio giallonero saranno riposte su quanto si riuscirà a fare dagli spalti. A partire dalle ore 15, un’ora prima di Selargius-Carugate, quinta d’andata della poule retrocessione della serie A2 femminile, i volontari dell’A.D.M.O.  spiegheranno cosa occorre fare per entrare a far parte della grande famiglia dei donatori di midollo osseo. La partita ha preso il via nei giorni scorsi e l’obiettivo è quello di  dare una speranza all’ amica di sempre Manuela Tinti. Il capitano del Selargius è affetta da una rara forma di malattia e l’unica via percorribile è il trapianto di midollo osseo.

La difficoltà sta nel riuscire a trovare il donatore perfettamente compatibile – spiega il coach del Selargius Fabrizio Staico – ma non è facile. Ecco perché occorre mobilitare più gente possibile”. Anche da Muggia, ultimo impegno di campionato, sono arrivati intanto gli auguri, sotto forma di peluche, per un pronto rientro in squadra del capitano. “A nome della società San Salvatore ringrazio l’Interclub, un gran bel gesto che ci dà forza e che ne darà ancora di più a Manuela – continua Staico”. Per comprendere se da via Vienna potrà arrivare la speranza basterà un semplicissimo prelievo di sangue. “Niente di invasivo, l’ho fatto io personalmente nei giorni di scorsi – assicura l’allenatore – spero davvero che tutto il mondo del basket e non solo accolga il nostro appello e riempia  come mai successo prima, i gradoni di via Vienna”. La causa è tra le più nobili. La partita, invece, passa in secondo piano. “Come possiamo parlare di una gara di basket con il dramma che sta passando Manuela – conclude Staico – la squadra darà prova di maturità ma i nostri pensieri, gli auguri, le speranze, sono questa volta tutte per la nostra amica Manuela”.

687 Visite totali, nessuna visita odierna

SAN SALVATORE A CACCIA DEL BIS DI VITTORIE

Share

Selargine di scena a Muggia per confermare i progressi visti con Biassono

Staico: “Zero flessioni e massimo vigore agonistico”

Selargius, 20 febbraio 2015

Anna Lussu (San Salvatore Selargius)Biassono e Muggia. Due gare fondamentali per proseguire con tranquillità il cammino salvezza. Ne è consapevole il San Salvatore Selargius, che dopo il successo interno ottenuto contro le lombarde, proverà a ripetersi (domani, ore 16) in trasferta. L’Interclub Muggia è una squadra sulla carta abbordabile, ha vinto soltanto due volte nel girone B di qualificazione ed è appena al secondo impegno in questa poule salvezza ancora avara di successi. Ingredienti che potrebbero far pensare a un confronto tutto in discesa per Lussu e compagne. “Ho detto più volte che queste gare sono tutte molto simili e per certi aspetti difficilmente pronosticabili – avverte il coach del Selargius Fabrizio Staico – la mia squadra ha i numeri per vincere questa partita, a patto che sfrutti al meglio tutte le sue caratteristiche tecniche e caratteriali”. Soprattutto le seconde potrebbero diventare l’arma in più per tornare in Sardegna col conforto dei due punti. “Chiedo alla squadra di mettere in campo il vigore agonistico delle giornate migliori – chiude l’allenatore selargino – evitando, se possibile, quelle flessioni che hanno spesso macchiato il valore di ottime prestazioni. Vincere sarebbe una bella iniezione di fiducia per il proseguo del torneo”.

463 Visite totali, nessuna visita odierna

COL BIASSONO ARRIVANO I PRIMI PREZIOSI PUNTI SALVEZZA

Share

Selargine vittoriose in via Vienna per 89-74

Staico: “Decisiva l’intensità difensiva, ora una vittoria in trasferta”

 Selargius, 14 febbraio 2015

 Primi preziosi punti salvezza per il San Salvatore Selargius. La formazione giallonera ha superato in casa il Basket Femminile Biassono per 89-74, al termine di un match gradevole e controllato per lunghi tratti dalla compagine di casa. In avvio le giallonere vengono sorprese dall’implacabile percentuale delle ragazze di Fassina, capaci di mettere a segno un 6/6 da dietro l’arco che spaventa il pubblico di via Vienna. Rimesse le cose a posto in difesa, Lussu e compagne trovano pian pianino anche belle trame in attacco e, come conferma l’ottima distribuzione di punti a referto, diventano numerose le ragazze in casacca giallo nera a trovare la via del canestro. Su tutte, Rosellini e  Rozemberga, con quest’ultima a tratti devastante nell’uno contro uno, e Lussu, prezioso punto di riferimento in chiave difensiva.

Il San Salvatore allenta la presa nell’ultima frazione di gioco, ma le lombarde non danno mai la sensazione di poter riaprire la partita. “Avevamo lavorato in settimana sull’intensità – il commento di coach Fabrizio Staico a fine gara – volevo che le ragazze difendessero per 40 minuti senza subire cali. E’ andata bene, ora voglio una vittoria di personalità in trasferta per dare un preciso segnale al campionato”.

 

SAN SALVATORE SELARGIUS- BASKET FEMM. BIASSONO  89-74

Basket San Salvatore: Rozenberga 24, De Pasquale 12, Lussu 10, Angius, Rosellini 16, Astero, Palmas 1, Di Costanzo 16, Dell’Olio 10, Cavallini ne. Allenatore. Fabrizio Staico

Basket Femm. Biassono: Novati 2, Iasenza, Porro 18, Ottolina 2, De Ponti 5, Rossi 25, Colombo 6, Gargantini 9, Perini 3, Tibè 4. Allenatore: Stefano Fassina.

Arbitri: Fabrizio Suriano e Ivan Battisacco di Torino.

Parziali: 26-28; 48-38; 73-54; 89-74.

449 Visite totali, nessuna visita odierna

PER IL SAN SALVATORE UNA GARA DA NON FALLIRE

Share

Le giallonere ospitano domani il Biassono, fresco di vittoria su Viterbo

Staico: “Non conta l’avversario, queste gare sono tutte uguali”

 Selargius, 13 febbraio 2015

PPenetrazione Anna Lussu (Foto Mauro Mascia)oche storie: quella di domani (ore 16, via Vienna) è gara da prendere a tutti costi. La formazione selargina ospiterà il Biassono, compagine brianzola che ha chiuso la prima parte del torneo con tre sole vittorie all’attivo.  All’ipotetica abbordabilità  del confronto si potrebbe obiettare che le ragazze di Staico hanno collezionato, nella fase regolare, appena due punti in più, ma l’impellente necessità di iniziare la striscia positiva deve giocare a favore delle padrone di casa, ancora a secco di vittorie in questa corsa salvezza. “Biassono ha giocato due gare in più nella prima fase – puntualizza Fabrizio Staico, coach del San Salvatore – ma è in ogni caso una squadra temibile, perché non avendo grandi individualità, ha conquistato tutte le sue vittorie basandosi sulla forza del gruppo”.  Squadra giovane, che corre tanto e che arriva da un bel successo con Viterbo. “Non temiamo nessuno, perché in qeusta fase del torneo le avversarie e le gare sono tutte molto simili – aggiunge il coach giallonero – non è un alibi ma mi dispiace soltanto non avere a disposizione un gruppo al top dal punto di vista fisico”. In effetti sono ormai diverse settimane che una buona parte delle ragazze si porta dietro acciacchi di ogni tipo. “Non è una stagione fortunata – ammette l’allenatore – ma ci rimbocchiamo le maniche per conquistare, a partire da domani, una sofferta salvezza”. La gara sarà ripresa e poi trasmessa in differita dalle telecamere di www.directasport.it. La telecronaca è affidata a Roberto Rubiu.

 

422 Visite totali, 1 visite odierne

SAN SALVATORE KO NEL PRIMO SCONTRO SALVEZZA

Share

Selargine battute in casa dal Castellamare di Stabia per 75-69

Selargius 8 febbraio 2015

 

Esordio da dimenticare per il San Salvatore Selargius nella poule retrocessione della serie A2 femminile di basket. La squadra di Fabrizio Staico è stata superata in casa dalla Trust Risk Group Stabia per 75-69. A non funzionare, in casa selargina, sono stati sia l’attacco che la difesa. Tredici punti segnati e ben 25 concessi nella prima frazione danno l’idea di una gara in cui Lussu e compagne hanno concesso troppo alle avversarie. Sofferenti per tutto il match, le padrone di casa hanno dato segnali di ripresa troppo tardi, e a nulla sono serviti i ben 38 punti di una Rozemberga letteralmente immarcabile. La prestazione “mostre” della straniera del San Salvatore rimette addirittura in pista le giallonere, che a 10’ dalla ultima sirena trovano la forza di rientrare prepotentemente in partita senza però riuscire nell’impresa di ribaltarla.

SAN SALVATORE SELARGIUS- TRUST RISK GROUP STABIA 69-75

Basket San Salvatore: Rozenberga 38, De Pasquale 8, Lussu 9, Angius ne, Rosellini  2, Astero ne, Palmas, Di Costanzo, Dell’Olio 12, Cavallini ne. Allenatore. Fabrizio Staico.

Trust Risk Gr. C.Mare Stabia: Iozzino, Potolicchio 19, De Rosa ne, D’Avolio 4, Carotenuto 4, Gallo 5, Moretti ne, Minervino 16, Gemini 2, Voynova 16, Calamai 9.   Allenatore. Fabrizio Belfiore.

Arbitri: Alessandro Beffumo di Milano e Lorenzo Pirazzi di Serravalle Sesia (VC).

Parziali: 13-25;  29-44;  49-61;  69-75

446 Visite totali, nessuna visita odierna

PRIMO DELICATO ROUND PER LA SALVEZZA

Share

Le giallonere aprono domani in via Vienna la corsa alla permanenza in A2

Staico: “Vinciamo in casa e facciamo il meglio possibile in trasferta”

Selargius, 6 febbraio 2015

Laura Palmas (San Salvatore Selargius)Due settimane senza gare e un mese abbondante di confronti dallo scarso appeal agonistico. Sono questi gli ingredienti con i quali il San Salvatore Selargius darà il via alla propria personale corsa salvezza. Il team giallo nero, unico sardo inserito nel girone G della poule retrocessione, ospiterà domani (ore 16) la Trust Risk Group Stabia. Si tratta della prima uscita della formazione di Staico in una fase del torneo dove non è più ammesso sbagliare per non mettere a repentaglio la preziosa permanenza nella serie A2 femminile di basket. Le avversarie sono da prendere con le pinze, hanno chiuso la fase di qualificazione con 12 punti all’attivo, in un raggruppamento decisamente più equilibrato rispetto a quello cui hanno preso parte Lussu e compagne. La formazione allenata da Fabrizio Belfiore, reduce dalla prima sconfitta con Albino,  ha il suo punto di forza sotto i tabelloni, dove spicca la fisicità e produttività a referto di Diana Voynova, pivot bulgara classe 1988 di ben 194 cm con all’attivo 16,2 punti a partita. “Non si sarà soltanto lei da tenere a bada – avverte Fabrizio Staico – occhio anche a un pacchetto di esterne in grado di fare male se messe in ritmo”. In casa San Salvatore è comunque chiaro da tempo l’obiettivo primario. “Non perdere in casa per evitare di dover cercare a tutti i costi risultati lontano dall’isola – conclude Staico – quelli di questa fase saranno tutti confronti ad alto tasso di emotività. Dal gruppo voglio fatti e non soltanto parole. Poter giocare con tranquillità potrebbe rivelarsi carta vincente per mettere a distanza le avversarie”. La gara sarà ripresa e poi trasmessa in differita dalle telecamere di www.directasport.it. La telecronaca è affidata a Roberto Rubiu.

430 Visite totali, nessuna visita odierna