IL SAN SALVATORE SELARGIUS E’ PRONTO A FARE SUL SERIO

Share

La formazione di Staico si è aggiudicata contro la Virtus Cagliari (65-44) la quarta edizione del Memorial Salvatore Saba

 

Selargius 30 settembre 2014

 Dita Rozemberga (San Salvatore Selargius)

Una bella prova di carattere, fluida organizzazione di gioco e personalità. Oltre che un valido test in vista dell’esordio in campionato. Il San Salvatore Selargius si è aggiudicato la 4° edizione del Memorial Salvatore Saba, quadrangolare di basket femminile riservato alle quattro squadre sarde ai nastri di partenza della nuova serie A2.  La compagine di Staico ha superato in semifinale una coriacea Astro Cagliari, poi si è ripetuta, con scarti ancora più importanti, nella sfida di ieri pomeriggio contro la Virtus Cagliari.

A sorprendere i numerosi appassionati accorsi sui gradoni di via Vienna è stata una squadra già in salute, trascinata dalla verve agonistica di Dita Rozemberga e dalle solite piccanti incursioni di Anna Lussu. Bene anche la prova delle giovani Di Pasquale e Dell’Olio, che con Angius sono state capaci di mettere insieme un bottino vicino ai trenta punti. “Ho visto una squadra agonisticamente viva e pronta a tuffarsi in campionato – le parole di Fabrizio Staico, tecnico del Selargius – ora è il momento di lavorare sui particolari e su una maggiore comunicazione all’interno del gruppo”.

Il San Salvatore esordirà il prossimo 11 ottobre, in casa con Broni. Staico, intanto, regala anche prime considerazioni sulle altre squadre sarde ai nastri di partenza della seconda serie nazionale. “L’Astro ha una straniera importante e due giocatrici tra le più forti in A2, Marcello e Pacilio, darà filo da torcere a tutti – ha detto il coach – la Virtus, senza Scibelli e Ljubenovic ha perso qualcosa sotto canestro ma sono sicuro che uscirà fuori alla distanza. La Mercede Alghero, infine, nonostante le due sconfitte subite in questo torneo, ha comunque dimostrato di avere i mezzi per tener testa sino alla fine alle avversarie”.

 

Il tabellino della finale:

SAN SALVATORE SELARGIUS – VIRTUS CAGLIARI 65-44

San Salvatore: Rozemberga 16, De Pasquale 13, Lussu 11, Angius 2, Astero 1, Palmas, Tinti 4, Di Costanzo ne, Dell’Olio 12, Cavallini 6. Allenatore. Fabrizio Staico.

Virtus Cagliari: Klein 7, Mastio 2, Saba  5, Porcu 4, Dettori 6, Melissari 15, Gambuzza 3, Oppo 2. Allenatore: Carla Tola.

Parziali: 22-10; 34-23; 52-28.

 

538 Visite totali, nessuna visita odierna

IL SAN SALVATORE PIAZZA GLI ULTIMI QUATTRO COLPI IN ARRIVO UN POKER DI GIOVANI PER RINFORZARE UN GRUPPO GIA’ IN CRESCITA

Share

E intanto nel week end al via la 4° edizione del Memorial Salvatore Saba 

Selargius 23 settembre 2014

 Rosa al gran completo e ora giù col sacrificio e lavoro duro sul campo. Il San Salvatore Selargius comunica di aver chiuso l’accordo con quattro giovani di talento. Atlete dalla fresca carta d’identità ma con già importanti esperienze nazionali alle spalle. Si tratta di Veronica Dell’Olio, ala forte di Senigallia, classe 1993 per 188 cm, l’anno passato prima a Umbertide (serie A1) poi ad Ancona (A2). Per lei, così come per Lucia Di Costanzo (pivot napoletano classe ’92 per 185 cm, ex Mapei Dike Napoli), altro nuovo acquisto, anche due belle e formative stagioni col progetto College Italia, l’iniziativa che qualche anno addietro è riuscita a convogliare in un’unica squadra i migliori prospetti giovanili nazionali. A loro si aggiungono Ada De Pasquale, guardia di Santa Maria Capua Vetere, classe 1995, 173 cm, alla sua prima esperienza fuori casa dopo quattro stagioni a Battipaglia e Claudia Astero (play, classe 1995 per 161 cm) di ritorno dopo un anno trascorso da protagonista con la maglia dello Spirito Sportivo in serie B regionale). La particolarità è che tutte e tre le giocatrici della penisola, anche se non da primissime protagoniste nelle rispettive squadre, sono reduci da una brillante promozione nei campionati superiori. “Dell’Olio e Di Costanzo sono giocatrici di gran talento anche se con caratteristiche fisiche e tecniche differenti – spiega il coach del Selargius Fabrizio Staico – spero possano entrambe trovare nel nostro ambiente le motivazioni e le certezze a loro necessarie per crescere”. E su Di Pasquale e Astero “la prima fa parte delle piccole del gruppo ed è alla sua prima esperienza assoluta lontano da casa – continua Staico – si sta però dimostrando carica di grinta, energia e personalità. Ora voglio che impari anche a gestire il tutto ai fini del risultato. Su Astero pesa in positivo un anno di responsabilità in serie B”. La squadra scenderà in campo sabato e domenica per la 4° edizione del Memorial Salvatore Saba. La due giorni in ricordo dello storico dirigente selargino, servirà a tastare lo stato di forma del gruppo e a comprendere, contro le dirette avversarie di categoria (Virtus Cagliari, Astro Cagliari e Mercede Alghero), che tipo di cammino si dovrà affrontare. “Partiamo carichi ma dobbiamo oliare ancora parecchi meccanismi – conclude il tecnico del San Salvatore Selargius – sono però convinto che questa nuova avventura sarà parecchio stimolante”:

Il calendario del 4° Memorial Salvatore Saba (cupola geodetica, via Vienna, Selargius)

Sabato 27/09/2014

gara 1     ore 18:30     Mercede Alghero – Virtus Cagliari
gara 2     ore 20:30     Basket San Salvatore Selargius – Astro Cagliari

Domenica 28/09/2014

Finale 3°/4° posto     ore 18:00     Perdente gara 1 – Perdente gara 2
Finale 1°/2° posto     ore 20:00     Vincente gara 1 – Vincente gara 2

510 Visite totali, 1 visite odierne

RITORNO IN SARDEGNA PER FRANCESCA ROSELLINI

Share

L’EX MERCEDE VESTIRA’ LA MAGLIA DEL SAN SALVATORE

Francesca Rosellini (San Salvatore Selargius)

Selargius 19 settembre 2014

Gradito ritorno in Sardegna per Francesca Rosellini. La guardia pisana (classe 1990 per 175 cm), dopo aver vestito per tre stagioni (anche se in momenti differenti) la maglia della Mercede Alghero ha perfezionato nei giorni scorsi

l’accordo col San Salvatore Selargius in vista della prossima stagione nella serie A2 femminile di basket.

L’ultima stagione della nuova giocatrice a disposizione di Staico è stata piuttosto positiva. Rosellini ha infatti centrato la promozione in A1 con la maglia della Calligaris Triestina. “Francesca ci offrirà nuove e più importanti soluzioni al tiro ma anche in penetrazione e nel gioco in transizione – dice con soddisfazione il tecnico del San Salvatore – sono sicuro che si adatterà prestissimo al nostro stile di gioco”.

454 Visite totali, nessuna visita odierna

SAN SALVATORE SELARGIUS: ECCO LA NUOVA STRANIERA

Share

E’ Dita Rozemberga, campione di Lettonia con quasi 14 punti di media a partita

Dita Rozemberga (San Salvatore Selargius)

Selargius 14 settembre 2014

Rifondazione tecnica e prosecuzione degli obiettivi, agonistici e sociali. La terza stagione di fila delle selargine nella serie A2 femminile di basket passa

per l’ingaggio di una nuova straniera e per la conferma del nucleo storico.

La nuova cestista chiamata a fare la differenza nella seconda serie nazionale porta il nome di Dita Rozemberga, ala forte di 180 cm, punto di forza della

nazionale lettone. Nella massima serie della sua terra, con la maglia del TTT

Riga, campione di Lettonia, la nuova portacolori giallonera ha messo a segno

nell’ultimo torneo 13,7 punti di media, conditi da 7,2 rimbalzi in 28,7 minuti

di utilizzo a partita e una valutazione di 19,3 punti. Giocatrice rapida, può

giocare sia da quattro che da tre, ama giocare l’uno contro uno per trovare

il vantaggio e finalizzare. Prevalentemente destra ma abile con entrambe le

mani, ha tra le sue caratteristiche quella di subire numerosi falli che l’hanno

portata in lunetta ben 102 volte nell’ultimo campionato, . Al San Salvatore sarà

utile il suo dinamismo, il suo giocare senza palla e la sua vena di rimbalzista

instancabile. “Cerco un posto dove allenarmi per migliorare ancora – ha detto

una volta messa nero su bianco la sua prima avventura in Sardegna – perché

vivo di pallacanestro”.

495 Visite totali, nessuna visita odierna

BASKET E UNIONE RELIGIOSA, IL SAN SALVATORE SELARGIUS AUGURA OGNI BENE AI NUOVI SPOSI DEL MATRIMONIO SELARGINO

Share
Sposi matrimonio selargino - Selargius Basket San Salvatore

I nuovi sposi abbracciano con orgoglio la maglia del San Salvatore Selargius

IMG_0414 IMG_0473

BASKET E UNIONE RELIGIOSA, IL SAN SALVATORE SELARGIUS AUGURA OGNI BENE AI NUOVI SPOSI DEL MATRIMONIO SELARGINO

Tra due domeniche “Sa Coja Antica Cerexina”, modello di tradizione identitaria

Selargius 2 settembre 2014

Duratura unione d’intenti ed emozioni infinite. Un po’ come ripercorrere la quasi quarantennale storia del San Salvatore Selargius. Il sodalizio cestistico campidanese presieduto da Luciano Mattana augura ogni bene ai nuovi sposi che tra meno di due settimane saranno gli assoluti protagonisti dell’ Antico Sposalizio Selargino. La solenne cerimonia, giunta quest’anno alla 54° edizione, è in programma il 14 settembre. Il rito che porterà allo scambio di fedi nuziali il selargino Alessandro  Siddi e Giovanna Ledda di Bosa inizierà però già il martedì precedente, con la conferenza stampa di presentazione. Il sabato spazio a “Su trasferimentu de is Arrobas”, la consegna del corredo della donna a casa Luigi Ligas, in via Rosselli 59. La domenica, vestizione dello sposo (ore 8, casa Siddi) e incontro con i due sposi stranieri, i lituani Virginija e Audrius. “Auguriamo agli sposi di mettere nella loro unione almeno la stessa energia che abbiamo riversato noi in questi quasi quarant’anni sui campi – dicono all’unisono gli storici dirigenti del Basket San Salvatore – condita da un amore infinito e smisurato, un po’ come quello che nutriamo noi per la pallacanestro e per tutti i ragazzi che investono ogni giorno tempo e pazienza nei nostri allenamenti”. Squadra, atleti e dirigenti contribuiranno con una folta rappresentanza alla celebrazione dell’evento. Tutti gli sportivi sono invitati a partecipare, godendosi l’unicità di uno spettacolo che incarna riti secolari e tradizione.

725 Visite totali, nessuna visita odierna