L’UNDER 14 FEMMINILE E’ CAMPIONE REGIONALE

Share

San Salvatore Under 14F

A Lanusei le giallonere superano nettamente Cus Cagliari e Basket Quartu
Staico: “Successi figli del lavoro di gruppo e mai delle prestazioni del singolo”

Selargius 27 maggio 2014                Scarica il comunicato in PDF
Nuovo entusiasmante traguardo per il San Salvatore Selargius. La formazione under 14 femminile del sodalizio campidanese si è aggiudicata, domenica a Lanusei, il titolo regionale del campionato Under 14 femminile di basket. La formazione di Staico ha superato prima il Cus Cagliari (63-43), poi il Basket Quartu per 65-31. Il terzo posto è andato al Basket ’90 Sassari vittorioso sulle giovani universitarie per 51-43. “Questi traguardi sono sempre il risultato di un lavoro di gruppo – precisa il tecnico della giovane formazione giallonera – e mai di un singolo. Nel basket, a qualunque livello e categoria, un giocatore non potrà mai decidere un risultato o una finale. Le mie atlete lo sanno bene. Lo dico invece a quella fortunatamente piccola fetta di genitori che ancora attribuiscono un risultato alla fortuna di avere nel gruppo un elemento di sicuro valore”. Il successo fa da assist ad altri importanti concetti. “Il risultato di un gruppo giovanile dipende solo ed esclusivamente dall’atmosfera che i suoi elementi respirano quotidianamente – conclude Staico – e ovviamente parlo delle famiglie, perché il tempo che noi istruttori abbiamo a disposizione è soltanto una minima parte del vissuto giornaliero”.

Le campionesse regionali 2013/2014: Giorgia Dessalvi (classe 2000), Sara Lampis (2000), Michela Mameli (2000), Martina Mameli (2000), Michela Meloni (2000), Erika Mockeviciute (2000), Francesca Mura (2000), Laura Piras (2000), Veronica Piras (2000), Adele Schirru (2000), Carolina Sessego (2000), Valentina Asunis (2001), Giulia Melis (2001), Denise Pinna (2001), Virginia Alvau (2001) e Viola Loddo (2001).

780 Visite totali, nessuna visita odierna

SETTIMANA IMPEGNATIVA PER LE LEVE GIALLONERE

Share

Francesca Mura con signor Cinus (Foto Mauro Mascia)

 

Finali nazionali del Join the game e spareggio Under 14 F nel fitto calendario selargino
La società: “Andiamo a vincere, convinti di poterci giocare una chance all’interzona”.

Selargius 16 maggio 2014          Scarica in PDF
I tempi per le vacanze sono ancora lontani in casa San Salvatore Selargius. Nei prossimi dieci giorni, per le giovani squadre selargine, ci sono infatti in calendario appuntamenti da affrontare col massimo impegno. I primi riflettori si accenderanno nel week end a Fano, dove la formazione Under 14 femminile (Martina Mameli, Francesca Mura, Maria Adele Schirru e Erika Mockeviciute,) sarà chiamata a dare il tutto per tutto nella finale nazionale del “Join The Game”, il campionato nazionale di basket 3 contro 3 organizzato da Verde Sport in collaborazione con F.I.P. ed il Patrocinio del CONI. Le giallonere, inserite nel girone “D”, dovranno vedersela con Effe Rosa Rossa, Basket Vomero Young, Cestistica Savonese e Centro Avv. Basket Rende. La prima palla a due verrà alzata domani alle 19:06, avversaria la Cestistica Savonese. Mercoledì 21 alle ore17 sarà invece la volta della formazione Under 15 femminile. Sul campo di battaglia appena definito (Cecina), la formazione allenata da Roberto Frau se la vedrà con le pari età del Nord Varese Basket, quinte classificate del campionato Elite della Lombardia. In Sardegna il San Salvatore ha chiuso al secondo posto dietro la Mercede Alghero, ma è ovvio che le ambizioni anche in questa nuova avventura oltre Tirreno non mancano. “Andiamo a vincere – fanno sapere i dirigenti del sodalizio di via Vienna – convinti di poter recitare un ruolo di primo piano anche al concentramento interzonale in programma alla fine del mese. Della spedizione farà parte anche il coach della prima squadra e Responsabile Tecnico del Settore Giovanile Fabrizio Staico.

555 Visite totali, nessuna visita odierna

UN MESE RICCO DI AVVENIMENTI

Share

UN MESE RICCO DI AVVENIMENTI        Scarica il comunicato in PDF

Aprile dolce dormire? Ma neanche per idea. Il famoso detto non si addice
alla società giallo nera che proprio nel mese della primavera in fiore ha
avuto modo di farsi notare sia dentro, sia fuori dal parquet. Le ragazze della
A2 femminile chiudono l’interminabile stagione agonistica e si congedano
per le meritate vacanze. Nei loro commenti il sunto di una annata che tra
alti e bassi ha garantito la permanenza nella categoria. Alcune di loro sono
state avvistate nelle zone più caratteristiche del centro storico di Selargius.
Selene Perseu ha invece condiviso momenti di amarcord con altre sue ex
compagne davanti alle telecamere di Rai Uno e con la complicità anche del
dirigente Gabriele Cinus..
Nel frattempo le giovani leve non sono state a guardare. A Rimini la
selezione sarda ha chiuso al dodicesimo posto la sua esperienza al Trofeo
delle Regioni. Tra loro si è fatta notare Francesca Mura che è risultata la
migliore giocatrice della competizione. La stessa atleta aveva trascinato
l’under 14 del San Salvatore verso la vittoria nella trentesima edizione del
Trofeo Segni organizzato dall’Astro Cagliari.
Ma il settore maschile non è stato a guardare perché al Geovillage di Olbia,
Edoardo Angius della San Paolo Cagliari figurava come MVP del 1° Torneo
Banco di Sardegna organizzato dalla Dinamo Sassari e che ha visto come
protagoniste anche le under 17 maschili di Dinamo, Meloria 2000 Livorno e
Sef Torres Sassari. Per la formazione allenata da Alessandro Sulis e Tonio
Canalis una gran bella soddisfazione.

A PASSEGGIO CON LA STORIA MILLENARIA DELLA CITTÁ

Selargius racchiude in sé testimonianze storiche che risalgono addirittura
all’epoca pre – nuragica. Terminati gli assidui e pregnanti impegni di
campionato, diverse atlete della A2 femminile si sono trasformate in turiste ed
hanno passeggiato per le vie del centro, andando a visitare i luoghi più
caratteristici di una città che attualmente sfiora i trentamila abitanti.
Elena Nordio e compagne hanno quindi visitato la chiesa medievale in stile
romanico di San Giuliano e quella di San Lussorio edificata tra il XII e il XIII
secolo, contenente alcuni capitelli che testimoniano la presenza della civiltà
romana in città. Poi hanno fatto tappa obbligata nel palazzetto ottocentesco
appartenente al Canonico Putzu ed ora trasformato in struttura polifunzionale.
Le cestiste giallo nere si sono poi recate alla Pro Loco dove hanno incontrato i
due sposi che hanno pronunciato il fatidico sì nell’edizione numero cinquanta dell’Antico Sposalizio Selargino, l’evento più sentito dalla comunità locale che si
rinnova ogni anno nella seconda domenica di settembre contraddistinto per gli
abiti tradizionali, i riti propiziatori, il sottofondo delle launeddas, la cerimonia in
sardo e quella de sa cadena, simbolo del vincolo del matrimonio.

IL VIDEO SORPRESA PER GEPPI CUCCIARI SU RAI UNO

Una troupe televisiva della trasmissione di Rai Uno, Domenica In, ha fatto
un’incursione lo scorso 25 aprile nell’impianto di viale Vienna. Ad attendere
operatori e tecnici della tivù nazionale alcune persone che poi saranno
immortalate in un video da mandare in onda nel pomeriggio di due giorni dopo.
Attrici protagoniste Selene Perseu e tre sue compagne di squadre ormai
“pensionate”: Simona Cinus, Roberta Salis e Alessandra Cogoni. Special guest
il dirigente accompagnatore Gabriele Cinus che introduce la sorpresina filmata
da far vedere alla nota conduttrice, show girl e anche attrice Geppi Cucciari.
L’esilarante ex cestista del San Salvatore, ospite della padrona di casa Mara
Venier, si gode lo spettacolo. Le quattro “spice girls” (così le ha definite Geppi),
protagoniste con lei nel campionato della promozione in B 1991/92, scendono
in campo e improvvisano un due contro due. “Ci siamo divertite a giocare
insieme dopo tanti anni – ha commentato Selene Perseu – è stato bello
vederle stanche dopo cinque minuti di gioco. Quelli che abbiamo indossato
sono i completini miei e di mia figlia Sara della prima squadra”. Signor Cinus
ha ricordato gli spostamenti in macchina tra Cagliari e Selargius per
accompagnare la protagonista prima e dopo gli allenamenti e la musica di
Adriano Celentano in sottofondo. Durante le riprese, a bordo campo, alcuni
fedelissimi delle questioni giallo nere come l’avvocato – scrittore Simone
Vargiu e l’amica avversaria di molte battaglie Sonia Cirronis. Dopo la messa in
onda la popolarità di Selene è cresciuta in maniera esponenziale: “Mi fermano
per strada complimentandosi; ho capito che Domenica In viene ancora seguito
da parecchia gente”. Lo stralcio estrapolato dalla trasmissione si può guardare
nella home page del sito www.basketsansalvatore.it

Continua la lettura

952 Visite totali, nessuna visita odierna