A2 F – SAN SALVATORE, SOTTO LE PLANCE C’E’ JULITA BUNGAITE!

Share

Comunicato stampa N°5/2019-20La società del presidente Marco Mura riporta in Sardegna la lunga lituana, reduce da un’esperienza a Bolzano

Selargius, 12 luglio 2019

Nuovo colpo di mercato per il San Salvatore Selargius. Il sodalizio del presidente Mura annuncia con soddisfazione di aver completato il pacchetto lunghe con l’innesto dell’ala/pivot Julita Bungaite, reduce da un’ottima stagione nelle fila del Basket Club Bolzano (A2).

LA SCHEDA – Lunga solida ed esperta, classe 1987, Bungaite è alla sua quarta stagione “italiana”. Dopo gli esordi in patria tra Lietuvos Vilnius e Lintel 118, a 22 anni è volata negli Stati Uniti, per un biennio al college di Hawaii. Qui ha avuto modo di cimentarsi nel torneo NCAA, partendo in quintetto nell’anno da matricola e collezionando ben 54 presenze. Tornata in patria nel 2011, ha militato per una stagione al Lemminkainen Klaipeda, con cui ha esordito in Eurocup (10.8 punti e 4.2 rimbalzi in sei gare) e guadagnato le attenzioni del selezionatore della nazionale lituana. Nel 2012/2013 l’ultima esperienza in patria, al Siauliu Ruta-Universitetas, 30 gare in quintetto da 9 punti e 7.2 rimbalzi di media. Nel 2014 è tornata a giocare all’estero, trasferendosi in Francia al Wasquehal, formazione di NF1: nei due campionati con la compagine transalpina è stata titolare indiscussa e si è messa in luce collezionando 18.3 punti e 7.2 rimbalzi nella stagione. Nell’estate del 2015 il primo approdo in Italia, a Palermo (A2).

In Sicilia è stata subito grande protagonista con 8.5 punti e 6.4 rimbalzi in 28 gare disputate che hanno contribuito a condurre l’Andros fino al primo turno di playoff. Nella stagione seguente è approdata in Sardegna, al Cus Cagliari, dove ha sensibilmente incrementato le sue cifre personale guidando, assieme ad Elena Riccardi, le universitarie a una difficile salvezza (10.6 punti e 8.3 rimbalzi a gara). Dopo una felice parentesi nel massimo campionato belga con il Verviers Peinster (11.9 punti e 6.3 rimbalzi di media), lo scorso anno è tornata in Italia per rinforzare l’Itas Alperia Bolzano (A2 Girone Nord). In Sudtirol la lituana ha brillato, contribuendo alla causa con 11 punti e 6.4 rimbalzi in 31 minuti di impiego medio. Ora, per lei, un’altra avventura sarda. Stavolta, però, a tinte giallonere.

A presentare Bungaite è il coach del San Salvatore Antonello Restivo: “Ci siamo orientati su un profilo solido ed esperto – spiega – che conosce già molto bene la categoria. Il nostro reparto lunghe era composto da due elementi piuttosto giovani come Gagliano e Tibè, e volevamo completarlo con una giocatrice pronta e matura. Julita aveva una gran voglia di tornare in Sardegna, dove si era trovata molto bene anche fuori dal campo, e non vede l’ora di cimentarsi in questa nuova avventura. Si tratta di una lunga in grado di aprire il campo con il tiro da fuori, e dotata al tempo stesso di un’ottima capacità di leggere i mismatch vicino a canestro. Ho avuto ottime referenze sul suo conto anche da Marcello Ibba, suo allenatore ai tempi del Cus, che mi ha raccontato quanto ami allenarsi con intensità. Stiamo cercando di costruire una squadra dinamica, che sappia correre in campo aperto e sfruttare con rapidità le situazioni di transizione secondaria. Per questo motivo abbiamo portato a Selargius delle pivot abbastanza atipiche, in grado all’occorrenza di tirare dal perimetro e di andare in contropiede”.

A2 F- PRENDE FORMA IL NUOVO SAN SALVATORE: GAGLIANO RESTA, ECCO TIBE’

Share

Comunicato stampa N°4/2019-20 Altri due tasselli nel roster di coach Restivo: l’ala algherese, al suo quarto anno in giallonero, e la lunga reduce dalla vittoria del campionato a Costa Masnaga

Selargius, 26 giugno 2019

Ancora una gradita conferma e un nuovo arrivo in casa San Salvatore. Dopo il rinnovo dell’eterno capitano Lussu e l’approdo in giallonero di Pertile, il sodalizio del presidente Mura è lieto di annunciare la permanenza a Selargius dell’ala Delia Gagliano e la firma della giovane pivot Angelica Tibè, reduce dalla vittoria del campionato di Serie A2 con Costa Masnaga.

Nativa di Alghero, classe 1997, Gagliano vestirà la canotta del San Salvatore per il quarto anno consecutivo. Arrivata a Selargius nel 2016, pian piano si è ritagliata un ruolo sempre più importante all’interno della rotazione, fino a diventare un vero e proprio punto di riferimento per la squadra. Nell’ultima stagione ha fatto registrare 6.8 punti e 6.1 rimbalzi di media. Nel 2019/2020 coach Restivo potrà dunque contare su una “giovane veterana” di sicuro affidamento, che ha peraltro già avuto alle proprie dipendenze al Cus Cagliari nel torneo di A1 2015/2016. Continua a leggere

A2 F – IL SAN SALVATORE RIPARTE DALL’ENERGIA DI LUSSU E DAL TALENTO DI PERTILE

Share

Comunicato stampa N°3/2019-20    Coach Antonello Restivo potrà contare sul capitano di mille battaglie e sul talentuoso esterno scuola Reyer Venezia

Selargius, 25 giugno 2019 

Il San Salvatore mette i primi due tasselli nel roster che, sotto la guida di coach Antonello Restivo, cercherà di ben figurare nel campionato di Serie A2 2019/2020.

Il sodalizio presieduto da Marco Mura comunica di aver raggiunto un accordo per la permanenza in giallonero del capitano Anna Lussu, e per l’approdo a Selargius della guardia/ala Giovanna Pertile.

Autentico “totem” di casa San Salvatore, Anna Lussu ha bisogno di ben poche presentazioni. Trentaquattro primavere e oltre un decennio trascorso sul parquet di viale Vienna, ha segnato la storia recente del club selargino, guidandolo alla promozione in Serie A2 e poi a ben sette salvezze consecutive. Difensore instancabile e abilissima nell’attacco in transizione, Lussu – da vero capitano – ha la preziosa capacità di emergere nei momenti più delicati delle partite. E anche nel prossimo campionato il San Salvatore potrà contare su di lei.

È un volto totalmente nuovo, invece, quello di Giovanna Pertile. Il primo innesto della campagna di rafforzamento può vantare un curriculum di tutto rispetto: nata a Venezia il 29 maggio 1992, Pertile è cresciuta nel florido settore giovanile della Reyer, che le ha permesso di maturare le primissime esperienze nei campionati Senior. Continua a leggere

ANTONELLO RESTIVO E’ IL NUOVO HEAD COACH DEL SAN SALVATORE

Share

Comunicato stampa N°2/2019-20

E

Nella stagione 2019/2020 sulla panchina giallonera siederà il 44enne tecnico cagliaritano, reduce da un triennio in A1 con il Cus Cagliari

Selargius, 29 maggio 2019

Il G.S. Basket San Salvatore comunica con soddisfazione di aver raggiunto un accordo con il tecnico Antonello Restivo, che siederà sulla panchina della prima squadra per la stagione sportiva 2019/2020.

Cagliaritano, classe 1975, coach Restivo è allenatore di provata esperienza, sia nel settore maschile che in quello femminile. Dopo una breve carriera da giocatore inizia il suo percorso da tecnico nella Virtus Cagliari (1996-1999). Dopo di che varca il Tirreno per rispondere alla chiamata di Phil Melillo, che lo vuole accanto a sé a Roseto (Serie A2) nelle vesti di assistant coach. Confermato nello staff del club abruzzese dopo la vittoria del campionato, contribuisce, nella stagione 2000/01, alla conquista di uno storico ottavo posto in regular season, con conseguente qualificazione ai playoff scudetto. Nel 2000/01 segue il coach italo-americano a Udine (12esimo posto in A1), quindi torna in Sardegna per guidare da capo allenatore la Russo Cagliari nel torneo di Serie C1, facendo registrare 15 successi in 17 partite. A gennaio però si sposta nuovamente a Roseto, in Serie A1, per affiancare Melillo per un’altra, ottima annata sia in Serie A che in Europa (ottavi di finale di Uleb Cup, persi contro l’Estudiantes). Nel 2003/04 il sodalizio tra i due si rinnova alla Scavolini Pesaro, condotta fino alla semifinale scudetto dopo un lusinghiero quarto posto finale al termine della regular season. Qui Restivo ha l’opportunità di allenare diversi giocatori di altissimo livello: Sasha Djordjevic, Marko Milic, German Scarone, Alessandro Frosini, ma soprattutto il compianto Alphonso Ford, cui è attualmente intitolato il trofeo di capocannoniere dell’Eurolega. Dopo un’altra, positiva annata a Pesaro, nell’estate del 2005 è collaboratore tecnico della nazionale serba in vista dell’Eurobasket, e si trattiene nell’Est Europa anche nei mesi successivi per vestire i panni di consulente tecnico per l’Eurolega del Partizan Belgrado. Nel 20016/07 torna alla Russo Cagliari, stavolta in B Dilettanti, raggiungendo il terzo posto in stagione regolare e la semifinale promozione, mentre l’anno successivo è a Porto Torres, in B1, sempre da head coach. Dopo una parentesi a Gualdo Tadino si fa apprezzare a Catanzaro, conducendo la squadra locale a una difficile salvezza nella Serie B Dilettanti. Nell’estate del 2011 opta per un nuovo rientro in Sardegna, stavolta all’Olimpia Cagliari (C1), poi – dopo un anno di inattività – riceve la chiamata del Cus Cagliari, che guida per tre stagioni nel campionato di Serie A1 Femminile, ottenendo anche la qualificazione ai playoff nella stagione 2014/2015. Dopo due anni di intenso studio e aggiornamento, ora coach Restivo è pronto a tornare in pista e ha accettato con grande entusiasmo la chiamata del presidente Mura.

Continua a leggere

A2 F – IL SAN SALVATORE CHIUDE LA STAGIONE CON UN SORRISO

Share

Comunicato stampa N°61/2018-19

La squadra di Staico supera il fanalino di coda Medoc Forlì e chiude con 14 vittorie stagionali. Protagoniste le giovani

Selargius, 28baprile 2019

Una vittoria convincente fa calare il sipario sulla stagione del San Salvatore Selargius. Al PalaVienna, nell’ultimo impegno di una lusinghiera regular season, le giallonere hanno battuto la Medoc Forlì per 75-67, congedandosi nel miglior modo possibile dal proprio pubblico.

LA GARA – Lontane da assilli di classifica (il San Salvatore è salvo da tempo, mentre Forlì ha incassato con largo anticipo il verdetto della retrocessione in Serie B), le due squadre danno vita a una tipica gara di fine campionato. I ritmi sono alti, le difese non sempre attentissime, e il match va avanti punto a punto. Le giallonere tentano una prima accelerazione sul 16-12, ma le romagnole impattano immediatamente piazzando un break di 4-0. Un gioco da tre punti trovato da Brunetti permette comunque alle ragazze di Staico di chiudere il primo periodo in vantaggio sul 19-18.

Continua a leggere

A2 F -GIOVANI TALENTI IN VETRINA NELL’ULTIMA STAGIONALE DEL SAN SALVATORE

Share

Comunicato stampa N°60/2018-19

Dopo la sconfitta di Faenza la squadra di Staico affronta senza pressioni gli ultimi 40 minuti del campionato contro Forlì

Selargius, 26 aprile 2019

Ultima fatica della stagione per il San Salvatore Selargius. Sabato sera al PalaVienna le giallonere festeggeranno la salvezza assieme ai propri sostenitori nel match che le vedrà opposte al fanalino di coda Medoc Forlì. La squadra di coach Staico è determinata a chiudere con il sorriso, e vuole al tempo stesso riscattare lo stop esterno di mercoledì in casa di Faenza: “A tratti la prestazione di squadra è stata buona – spiega il tecnico – alla lunga, però, abbiamo finito con l’accusare la loro supremazia a rimbalzo. Abbiamo concesso troppi secondi tiri e non siamo quasi mai riusciti a dar sfogo alla transizione. Le chiave della sconfitta sta soprattutto in questo particolare tecnico”. Il San Salvatore, però, si tiene stretta la prestazione delle sue giovani: Stoichkova è stata capace di realizzare 13 punti in 15 minuti di impiego. Pinna ha fatto registrare 5 punti e 7 rimbalzi, mentre Salvemme ha trovato 4 punti personali in 3 minuti sul parquet. C’è stato spazio, infine, anche per Viola Loddo: “Sono rimasto soddisfatto dalla loro risposta – spiega il coach – hanno avuto l’opportunità di mettersi in mostra, e altre possibilità le avranno di certo nella sfida di sabato”. Libera da pressioni di classifica (i playoff sono ufficialmente irraggiungibili a causa degli scontri diretti sfavorevoli sia con Civitanova che con il Cus), la compagine selargina metterà in mostra tutti i propri gioielli: “Ma attenzione – mette in guardia Staico – anche le giocatrici esperte saranno determinanti, perché avranno il compito di tracciare la strada per le compagne più giovani. Non siamo ancora in vacanza. Mi aspetto una bella prestazione per gratificare il pubblico, la società e anche noi stessi”.

Continua a leggere

A2 F – IL SAN SALVATORE VOLA A FAENZA, IL PRESIDENTE MURA: “GIOCHIAMO SENZA PRESSIONI”

Share

Comunicato stampa N°59/2018-19

Penultimo impegno della regular season per la squadra di Fabrizio Staico, che cerca un’affermazione in casa della Infinity Bio di Simona Ballardini

Selargius, 23 aprile 2019

Galvanizzato dalla bella vittoria nel derby di giovedì scorso contro il Cus Cagliari il San Salvatore è pronto al lanciare la sfida alla Infinity Bio Faenza, quarta forza (in coabitazione con Palermo) del Girone Sud della Serie A2.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Marco-Mura.jpg

Il match in terra romagnola si preannuncia complicato, ma le giallonere hanno dalla loro parte l’entusiasmo per un risultato – quello contro le universitarie – atteso da alcuni mesi: “La squadra non ha digerito la sconfitta dell’andata e ci teneva particolarmente a riscattarsi – spiega il presidente Marco Mura – l’approccio iniziale lo ha dimostrato. Il Cus ha giocato un ottimo secondo quarto e ha recuperato lo svantaggio accumulato all’inizio. In altre situazioni ci saremmo disunite, invece stavolta la squadra ha tenuto botta e ha fatto sua la vittoria. Credo che abbia fatto la differenza la nostra grande voglia di vincere”. In una prestazione ottima da parte del collettivo è emerso ancora una volta il grande cuore del capitano Anna Lussu, decisiva nel finale: “Quando la squadra ha bisogno di una mano Anna non si tira mai indietro – sottolinea – è stata protagonista di un’ottima stagione, e ha sempre stretto i denti quando si è trovata in condizioni fisiche difficili. Rappresenta una fonte di ispirazione per tutte le ragazze del nostro settore giovanile”.

Continua a leggere

A2 F- IL DERBY SI TINGE DI GIALLONERO: IL SAN SALVATORE SUPERA IL CUS E CONTINUA A SPERARE NEI PLAYOFF

Share

Comunicato stampa N°58/2018-19

La squadra di Staico supera le universitarie nel derby di viale Vienna e tiene vive le chance di arrivare all’ottavo posto. 61-50 il finale

Selargius, 17 aprile 2019

Il derby è giallonero. Il San Salvatore Selargius batte il Cus Cagliari e tiene vive le speranze di agganciare l’ottava posizione nel girone Sud della Serie A2 Femminile. Le giallonere sono riuscite ad avere la meglio delle universitarie con il risultato finale di 61-50 al termine di 40 minuti di autentica battaglia andati in scena al Palasport di viale Vienna.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Anna-Lussu-San-Salvatore-Selargius-1-1024x678.jpg

Desiderosa di cancellare lo stop dell’andata e di lasciarsi alle spalle una diretta concorrente in zona playoff, il San Salvatore approccia la gara con grande carica agonistica e firma subito un break di 10-2 che porta al timeout di coach Xaxa. Al rientro in campo le ospiti cercano di ricucire affidandosi prevalentemente a Striulli, ma le giallonere attaccano bene sia in transizione che a difesa schierata e al 10’ conducono meritatamente sul +11 (20-9).

Continua a leggere

A2 F – IL SAN SALVATORE ATTENDE IL CUS: E’ DERBY CON VISTA SUI PLAYOFF!

Share

Comunicato stampa N°57/2018-19

Giovedì sera al PalaVienna (palla a due alle 19) si affrontano giallonere e universitarie. Battaglia cruciale per alimentare le residue speranze di post season

Selargius, 17 aprile 2019

Sono innumerevoli le motivazioni che accompagnano il San Salvatore Selargius in vista dell’importantissimo derby di giovedì sera contro il Cus Cagliari. Rinfocolare le ambizioni playoff, riscattare un periodo non semplice sotto il profilo dei risultati e, soprattutto, cancellare la sconfitta dell’andata. Una delle pochissime partite davvero sbagliate dalle giallonere in questa stagione. “La gara di giovedì riveste grande importanza – spiega Lello Asunis, assistant coach di Fabrizio Staico – vogliamo dimostrare a tutti che lo scivolone dell’andata (69-51 per le universitarie a Sa Duchessa, ndr) è dato unicamente da una serata storta, peraltro “indotta” dai meriti di un Cus capace di approcciare la gara con la necessaria aggressività”. Non solo: a tre giornate dal termine della regular season ogni partita diventa fondamentale in chiave classifica. “In caso di vittoria si potrebbero aprire scenari interessanti – aggiunge – tenendo conto del fatto che, nel prossimo turno, il Cus riceverà in casa Civitanova Marche, attualmente ottava”.

Il San Salvatore ha ottenuto un solo successo nelle ultime sette uscite, mentre le ragazze di Xaxa hanno vinto cinque delle ultime sei gare. Bando, però, alle facili conclusioni: anche le selargine sono in buona salute, e la prestazione di Campobasso lo testimonia a pieno: “In una cornice incredibile, con 600 spettatori paganti sugli spalti – evidenzia Asunis – siamo stati in partita per almeno tre quarti, interpretando la partita nel modo giusto. L’impatto mentale è stato ottimo, inoltre la squadra ha saputo mantenere la freddezza giusta e rispettare alla perfezione il piano partita. Nonostante la sconfitta, la squadra è andata via dal Molise ulteriormente consapevole della propria forza”.

Quali saranno le chiavi per vincere la battaglia del PalaVienna? Coach Asunis non ha alcun dubbio: “Dovremo mettere in campo la stessa intensità mostrata dal Cus nella gara d’andata – aggiunge – siamo due squadre che, grosso modo, si equivalgono dal punto di vista tecnico. A fare la differenza sarà quindi l’atteggiamento. Cercheremo di sfruttare anche il fattore campo per giocare con quel furore agonistico che ci era mancato a Sa Duchessa”.

Squadre in campo giovedì 18 aprile alle 19 al Palasport di viale Vienna a Selargius (CA). Gli arbitri designati sono Matteo Lucotti di Binasco (MI) e Roberto Fusari di Pavia (PV). La gara verrà trasmessa in differita su directasport.it e su TeleCostaSmeralda (canale 13 del digitale terrestre).

A2 F- SAN SALVATORE SCONFITTO CON ONORE A CAMPOBASSO

Share

Comunicato stampa N°56/2018-19                  

Non riesce l’impresa in casa della Magnolia, ma le selargine si sono espresse alla pari almeno per tre quarti

Selargius, 14 aprile 2019

Una prestazione gagliarda per tre quarti di gioco non è bastata al San Salvatore Selargius, battuto (ma con tutti gli onori del caso) sul parquet della Magnolia Campobasso, capolista del Girone Sud della Serie A2. Al 40’ è 74-53 per la compagine molisana: uno scarto che non rende il giusto merito alla prestazione di Arioli e compagne, che tornano comunque in Sardegna consapevoli di avere ancora delle carte da giocarsi in chiave playoff.

LA GARA – Il San Salvatore approccia la gara senza timori reverenziali e gioca punto a punto contro la capolista. Reani spinge avanti le molisane sull’11-8, coach Staico chiama il timeout e le sue reagiscono immediatamente impattando a 13 con la bomba di Cicic. Le giallonere difendono forte, tengono il ritmo di Campobasso e con un gioco da tre punti di capitan Lussu riescono a mettere la testa avanti sul 17-18. A quel punto, però arriva il break delle padrone di casa, che piazzano due bombe in fila con Zelnyte e Mancinelli. Al termine del primo quarto la prima forza del torneo comanda sul 23-18.

Continua a leggere